Parallelamente alla Val Gardena e a N di essa, la Val di Funes (sito ufficiale) scende nella Val d’Isarco grossomodo tra Chiusa e Bressanone. La valle si presenta strettissima nella sua parte esterna, scavata nelle roccia (filladi quarzifere intercalate da filoni magmatici). Dopo circa 5 km si allarga vistosamente popolandosi di masi sparsi. Poco più avanti giace la località di San Pietro (San Pekter, 1.154 m slm) e dopo 2-3 km Santa Maddalena (Sankt Magdalena, 1.200-1.400 m slm), il paese più remoto della valle. Si tratta di una valle minore poco conosciuta per cui ancora oggi lontana dalle massicce frequentazioni turistiche. Da Santa Maddalena la valle assume caratteristiche dolomitiche addentrandosi fra il gruppo delle Odle (Geislerspitzen) a S e quello delle Odle di Éores (Aferer Geiseln) a N.

val di funes con le Odle sullo sfondo

Da Santa Maddalena una strada comunale sale sulla sinistra verso la parte alta della valle terminando dopo circa 5 km nella conca di Malga Zannes (Zanser Alm, 1.670 m slm) collocata al limite del Parco Naturale Puez-Odle). La malga costituisce un buon punto di partenza per bellissime escursioni tra boschi e pascoli alpini sovrastati dal Gruppo delle Odle, le cui cime più alte (Furchetta e Sas Rigais) raggiungono i 3025 m slm.